E’ stato un piacere per il nostro Istituto aver contribuito alla riuscita di una straordinaria VIII sagra dell’arancia rossa I.G.P., occasione per evidenziare l’importanza di “proporre piatti con i prodotti del territorio – come l’arancia rossa e la tipicità dei prodotti dell’entroterra siciliano come il piacentinu ennese D.O.P., il pane a base di grani antichi come il Simeto, all’olio extra vergile di oliva, alle carni come l’agnello da latte , al pistacchio di Bronte e lo zafferano di Centuripe – che permettono di fare di ogni pasto un importante momento di “educazione” alimentare. Il cibo, protagonista nella nostra quotidianità, diventa indispensabile per dare vita nelle scuole ad un sistema “integrato”, in cui ristorazione ed educazione alimentare siano legati alla sostenibilità ambientale, alla promozione della salute e alla valorizzazione dell’economia locale.

Grande successo per gli itinerari gastronomici a base di “arancia rossa”, che con prelibatezze culinarie create dagli alunni e dai docenti dell’alberghiero di Centuripe, collaborati dallo staff tecnico, hanno deliziato i tantissimi ospiti presenti. Si ringraziano per la collaborazione l’associazione cuochi ennesi e i professionisti che hanno realizzato gli show cooking, l’amministrazione comunale di Centuripe, le scuole della Rete “SNAI Val Simeto”, il Consorzio Euroagrumi, il Consorzio di tutela dell’arancia rossa I.G.P., Iblea Servizi Territoriali, l’associazione Trippa Dance, i bar Gulisano e Timpanaro, il “Market di Maccarrone Monia”, Papillon lavanderia, M.P.M. Group, caffè Verzì, olio evo Greco e Radio Studio 2 per aver permesso il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Come diciamo in questi casi ad maiora semper…