Contenuto principale

Messaggio di avviso

Giovedì 31 gennaio 2019 si è svolto l’annuale “Open Day” del dipartimento di Ingegneria Elettrica Elettronica e Informatica presso i locali della Cittadella Universitaria di Catania.

Hanno partecipato all’evento tutti gli studenti di quinto anno del settore tecnologico, articolazione Elettronica, che hanno così avuto modo di conoscere l’offerta formativa del dipartimento, uno dei più prestigiosi a livello nazionale.

A margine dell’incontro, e su richiesta dei docenti accompagnatori, è stato anche consentito agli studenti di visitare i laboratori universitari di Elettronica, Informatica, Robotica e Automazione, dove ogni giorno vengono sviluppate le tecnologie del futuro.

La giornata è stata molto proficua per gli studenti, anche perché alcuni di loro inizieranno a breve un’eccellente attività di Alternanza Scuola Lavoro presso il laboratorio di Elettronica del prof. Salvatore Pennisi, presidente del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica, e presso il laboratorio di Robotica del prof. Corrado Santoro, dipartimento di Matematica e Informatica.

Ancora una volta il nostro Istituto si rivela fondamentale nello sviluppo di competenze professionali e perno nell’orientamento post-dipolma.

0
0
0
s2sdefault

Si è appena conclusa la settimana di stage che dal 25 al 29 marzo ha visto i nostri dieci migliori studenti di quarto (e terzo) anno del settore Tecnologico, articolazione Elettronica, impegnati in attività di tirocinio formativo e di orientamento all’interno degli stabilimenti della sede catanese della STMicroelectronics.
E’ il settimo anno consecutivo che il nostro Istituto viene ospitato da questa grande multinazionale che opera nel campo dei semiconduttori e della microelettronica, e questo a testimonianza di un ormai consolidato rapporto di fiducia, merito della disciplina e della preparazione dimostrata anno per anno dai nostri studenti.


Oltre a visitare l’azienda ed i suoi laboratori, gli studenti hanno anche avuto la possibilità di trattare svariati temi legati all’attività aziendale: Sistema di gestione salute e sicurezza sul luogo di lavoro, gestione delle emergenze, Sustainable Excellence, Security aziendale, Affidabilità, Microscopia e Failure Analysis.
Il prossimo appuntamento con ST sarà l’attività di Alternanza Scuola Lavoro che quattro dei nostri migliori studenti di terzo e quarto anno dell’articolazione Elettronica svolgeranno in azienda questa estate, per un totale di 200 ore ciascuno.

0
0
0
s2sdefault

Era consuetudine, soprattutto negli anni ottanta, che grandi allenatori di squadre di calcio europee andassero in America latina a scoprire e reclutare giovani talenti, di quelli che giocano a calcio per strada.

Ecco, qualcosa di simile è successo a Regalbuto, dove una nota start-up del nord Italia che opera nel campo delle ICT (Information and Communications Technology) ha fatto visita ai laboratori dell’Istituto Tecnico (industriale) “Salvatore Citelli” con la precisa intenzione di reclutare diplomandi del settore tecnologico.

Di Giunta Matteo, Ferraro Andrea, Genio Vincenzo, Giunta Francesco, La Spina Giuseppe, Licata Francesco, Manno Antonio, Marchese Giuseppe, Nicosia Fabio, Sanfilippo Davide, sono i dieci migliori studenti del quinto anno dell’indirizzo Elettronico che,  grazie al percorso di Alternanza Scuola Lavoro svolto con successo presso un’azienda di Regalbuto specializzata nelle certificazioni informatiche, la Learning Connection, hanno messo in mostra non solo le competenze settoriali sviluppate nel quinquennio, ma soprattutto la disciplina e la passione, valori a cui i docenti del Citelli tengono particolarmente.

L’azienda è rimasta talmente soddisfatta dei risultati ottenuti dagli studenti e dall’organizzazione didattica della scuola, da esternare addirittura l’intenzione di coltivare un “vivaio di tecnici” direttamente a Regalbuto, anche con un importante investimento. Infatti,  intende realizzare in uno dei locali dell’Istituto un centro operativo dove i diplomati possano trovare immediata occupazione. Il dirigente Serafino Lo Cascio nella sua lungimiranza  ha accolto con entusiasmo l’iniziativa poiché le opportunità per gli studenti sarebbero a lungo termine, con un continuo ricambio generazionale tra i diplomati.

“Ecco uno dei rari casi in cui non sono i giovani del sud a fare le valige per trovare fortuna al nord”, ci dice l’ing. Marco Petronio, docente di Elettronica e Sistemi Automatici, “ma sono le aziende del nord ad investire sui nostri migliori cervelli, si spera non più in fuga!”

0
0
0
s2sdefault

Visita alla base dell’Aeronautica militare di Sigonella, NAS2, per un fortunato gruppo di studenti del settore tecnologico. I ragazzi hanno avuto la possibilità di accedere al centro radar ed al centro meteo, dove personale militare qualificato ha illustrato loro come viene monitorato tutto il traffico aereo del sud Italia, ed i principi che stanno alla base delle previsioni metereologiche, di vitale importanza per il volo aereo.

Gli studenti hanno inoltre visitato la “Fire Station”, ovvero la caserma dei vigili del fuoco americani, e l’Hangar della base, in cui erano “parcheggiati” un Atlantic (detto il “buon padre”) e due moderni P72. Interdetta invece la zona in cui erano parcheggiati gli aerei spia e quelli a decollo verticale.

Studenti e docenti hanno anche avuto la possibilità di pranzare nella mensa sottufficiali, ed alla fine della giornata hanno ricevuto i complimenti da parte del Maresciallo e del Sergente accompagnatori, complimenti per l’interesse e la disciplina, dimostrandosi veri ambasciatori del nostro Istituto.

Per questo gli studenti interessati sono stati incoraggiati ed istruiti su come partecipare ai prossimi concorsi dell’Aeronautica militare, un’ottima possibilità per i diplomati dell’indirizzo Elettronico.

0
0
0
s2sdefault

Si è svolto oggi 23 Gennaio un progetto interculturale volto alla conoscenza della base Americana di Sigonella. Un equipaggio di volo della Marina USA , accompagnato dal responsabile  per le comunicazioni esterne della base Americana Alberto Lunetta, ha incontrato gli studenti delle classi terze quarte e quinte dell'Istituto S. Citelli di Regalbuto per raccontare in lingua inglese le esperienze professionali e umane di chi opera a bordo degli aerei antisommergibili del reparto di volo VP-26.
Si è trattato del primo di incontro di una serie di attività di potenziamento linguistico frontale che l'Istituto ospiterà nel corso dell'anno scolastico. Accolti dal Dirigente Prof. Serafino Lo Cascio e dal corpo docenti e da un nutrito gruppo di studenti, I militari Americani hanno avuto il piacere di vivere una mattinata di scambio interculturale. " Una esperienza molto formativa per i nostri alunni – ha commentato il dirigente scolastico – un progetto questo volto ad arricchire il loro bagaglio di conoscenze professionale ed umano. Gli incontri con la comunità statunitense di Sigonella continueranno nei prossimi mesi e saranno estesi a diverse e svariate tematiche. Ai nostri alunni vogliamo offrire un sempre più ampio ventaglio di opportunità per la loro crescita nella vita”. “La nostra scuola guarda anche all’aspetto sociale ed anche alle politiche di multiculturalità – continua la docente coordinatrice del progetto Prof.ssa Adriana D'Arrigo – infatti la presenza di questa comunità statunitense arricchisce la possibilità di ampliare gli orizzonti culturali dei nostri giovani”.

0
0
0
s2sdefault

Si è svolta sabato 16 febbraio presso i locali della STMicroelectronics di Catania, multinazionale e leader mondiale nel campo della microelettronica, la selezione regionale della Robocup, competizione internazionale di robotica educativa. Alla manifestazione hanno partecipato una ventina di squadre dei migliori Istituti Tecnici e Licei siciliani, ed al secondo, al quarto ed al nono posto si sono piazzati gli studenti dell’Istituto Tecnico ad indirizzo Tecnologico “Salvatore Citelli” di Regalbuto, sede associata all’IIS “Fortunato Fedele”.

Armando Placido Cantarella, Alessio Cardaci, Andrea Consoli, Emanuele Francesco Di Salvo, Danilo Di Vanni, Gabriele Fornito, Calogero Gagliano, Mario Longhitano, Nicolas Minnicino, Andrea Oliveri, Dimitri Paratore, Mattia Francesco Ribaudo, Giovanni Maria Scillato, Giovanni Torrisi, Thomas Travagliante, Giuseppe Vasta, Carmelo Zingale: questi i nomi degli studenti vincitori, futuri progettisti di robot!

“L’anno scorso siamo arrivati ultimi, quest’anno secondi: davvero un bel salto di qualità!”, questo ci dice il prof Marco Petronio, uno dei docenti accompagnatori del gruppo. “Devo ringraziare in modo particolare il collega Mario Luciano, che in questi ultimi giorni ha tenuto aperti i laboratori della scuola fin oltre le nove di sera, a beneficio degli studenti, ed il collega Moreno Muscarà che ci ha accompagnato in questa avventura. Senza dimenticare il Dirigente Scolastico Serafino Lo Cascio, che da sempre sostiene e incoraggia le innumerevoli attività che portiamo avanti con la scuola”.

Superata dunque la selezione regionale, adesso il problema sarà trovare i fondi per consentire alle squadre di partecipare alla selezione nazionale che si terrà a San Giovanni Valdarno (Arezzo) a metà Aprile.

0
0
0
s2sdefault