Stampa

In occasione della “Giornata mondiale della disabilità”, giorno 3 dicembre l’Istituto delle Scienze Umane di Agira ha avuto il piacere di invitare alcuni ragazzi ospiti della Comunità EOS di Agira, nonchè la responsabile dott.ssa B. Lo Votrico, l'assistente sociale F. Rano e la psicologa della struttura S. Pistone. Di fronte ad un'aula gremita di ragazzi dai 14 ai 19 anni, i nostri ospiti hanno parlato di sé, del loro vissuto, delle loro esperienze, della loro permanenza nella Comunità lanciando un messaggio importante ai nostri adolescenti: nei momenti di difficoltà chiedere sempre aiuto a persone competenti; non scoraggiarsi mai ed essere consapevoli che si può “cadere”, ma bisogna sempre avere il coraggio di rialzarsi.

Gli interventi dei nostri ospiti hanno permesso di sottolineare come la dis-abilità sia sinonimo di “divers-abilità” e come la diversità sia ricchezza, perchè come recita un cartellone cui hanno lavorato alcune classi “siamo tutti DI-Versi perchè siamo poesia”. In ognuno di noi ci sono abilità, potenzialità che vanno “scoperte”, perchè è solamente dalla relazione con “l'altro” che è possibile crescere. Interessante è risultata la proiezione di un cortometraggio dal titolo “Le domande dei disabili ai cosiddetti normali” che ha messo in evidenza tutti quegli stereotipi di cui tutti siamo vittima riferiti a chi all'apparenza è diverso. Ne è seguito un dibattito che ha ribadito un principio fondamentale: rispetto per tutti, rispetto per ognuno.

Si ringraziano i docenti di sostegno per l'organizzazione dell'evento, la Comunità Eos e il dirigente scolastico che ha, come sempre, dimostrato un'attenzione particolare al tema della disabilità.

Prof.ssa Antonella Masitti

   

InkedIMG-20191205-WA0010_LI.jpg20191206_163625.jpg 

 
X
MultiCopyPaste

Time to upgrade, it’s free!

Simply click on the top left of the extension and register to get access to 10 shortcuts. Your email will remain secure, but we might get in touch for your feedback!